Viaggi – The Jambo – I Limiti Non Esistono https://www.thejambo.it Viaggiare, sperimentare e rischiare... Tue, 18 Oct 2022 08:49:21 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=6.1.1 Viaggio in montagna senza neve: periodo e regioni migliori https://www.thejambo.it/viaggio-in-montagna-senza-neve-periodo-e-regioni-migliori/ https://www.thejambo.it/viaggio-in-montagna-senza-neve-periodo-e-regioni-migliori/#respond Fri, 28 Oct 2022 08:58:09 +0000 https://www.thejambo.it/?p=781 Chi lo dice che per godersi le vacanze in montagna bisogna per forza sciare? La montagna e la neve creano dei luoghi veramente speciali anche per chi, non ama la discesa libera, ma si vuole godere una vacanza nella natura, lontano dalla salsedine e dal caldo del mare. In estate come in inverno una vacanza in montagna è sempre quello che realmente manca per potersi godere qualche giorno di relax.

Ma quali sono i posti di montagna più apprezzati in Italia? Quali sono le regioni veramente amate dai vacanzieri italiani che decidono di concedersi qualche giorno di relax sui monti?

Insomma, quello che si può fare è selezionare quelli che sono i luoghi più istagrammabili d’Italia.

Lombardia

Iniziamo allora questo viaggio tra le montagne italiane dalla Lombardia. Vorremmo parlarti de Ponte di Legno, ad oggi uno dei luoghi preferiti per chi ama la montagna e lo svago ma non vuole per forza cimentarsi nelle discese sciistiche. Questo non vuol dire che manchino gli impianti in zona, anzi a dire il vero nel periodo natalizio, questi sono veramente presi di assalto, ma molte altre sono le attività a cui potersi dedicare.

Ci si può dedicare a delle escursioni con ciaspole e motoslitta, con percorsi quasi romantici tra gli scorci bianchi da favola. Da non perdere i boschi di sono e di abete, che divengono i veri protagonisti della zona. Essi si affiancano ai rifugi e alle terme, dove concedersi una vacanza, tra relax e buon cibo di montagna.

Insomma, un luogo veramente imperdibile a 2 passi da Milano.

Sempre in Lombardia ecco sorgere Bormio uno dei posti più bello non solo di Italia ma del mondo intero. Un luogo dominato dalla Alpi lombarde, con campanili che si imbiancano con i teneri fiocchi della neve candida. Bormio è una città che sembra proprio uscita da una cartolina natalizia come: celi stellati, piste illuminate e torri medievali che campeggiano sulla città e sul suo panorama.

Centinaia sono i percorsi da poter fare nella neve per gli amanti della montai bike, ognuno raggiunge i fiabeschi laghi ghiacciati dove godersi il tramonto. E per chi non rinuncia il relax? Le uniche terme di Bormio.

Trentino-Alto Adige

Quando si parla di montagna, si pensa subito a questa regione. Per chi sceglie il Trentino si consiglia di concedersi qualche giorno a San Candido, un gioiello in mezzo alle Dolomiti, che in estate viene presa d’assalto dagli amanti delle passeggiate immersi nella natura e il trekking alta quota. Passare le vacanze in questi luoghi vuol dire, non solo godersi l’aria ovattata della neve, ma anche le chiese romantiche dallo stile barolo che adornano il centro storico di un posto che sembra davvero essere arrivato da altri tempi, da luoghi lontani e incontaminati.

Sono molte le alternative che offre San Candido e il Trentino, in particolare, per le famiglie si può valutare una vacanza nei villaggi in Trentino Alto Adige, adatti veramente a tutti, ma in particolare a coloro che hanno dei bambini e che cercano un luogo adatto a tutta la famiglia.

Valle d’Aosta e Veneto

Le ultime due regioni imperdibili per coloro che amano le vacanze in montagna pur non volendo sciare, sono proprio la Valle d’Aosta e il Veneto. Iniziando dalla regione più piccola di tutta l’Italia, la località da non perdere è Courmayeur, ai piedi del Monte Bianco, una delle cime più belle di tutta la Penisola. Una ridente cittadina al confine con la pancia, in cui potersi emozionare vedendo le nuvole rosa che fanno capolino dietro alle montagne.

Se non si scia cosa si può fare a Courmayeur? Delle leghe arrampicate e dei percorsi in montani buie in mezzo a grandi distese di neve. Da non perdere lo Skyway Monte Bianco, una funivia che porta al punto più alt di tutta l’Italia, nata da un progetto ingegneristico e quasi dal sapore futuristico. E nelle pause tra un’esplorazione e l’altro sono imperdibili i gustosi piatti proposti, per una gastronomia che poggia le proprie radici nell’idea di buoni sapori e condivisione.

Si conclude questo lungo viaggio in montagna per chi non vuole sciare a Cortina d’Ampezzo, che pur essendo una delle tappe preferite di chi ama gli sci e lo snowboard offre una serie di possibilità di tutto rispetto per godersi una vacanza nel bel mezzo delle Dolomiti.

Cosa offre Cortina? Oltre ai mercatini di Natale, anche una gustosa enogastronomia locale, da assaporare morso dopo morso davanti a un camino acceso e il calore di un camino. A concludere le offerte di questa città, ci pensano sicuramente una serie di eventi culturali tra le chiese, il festival della Letteratura e quello del Cortinametraggio.

]]>
https://www.thejambo.it/viaggio-in-montagna-senza-neve-periodo-e-regioni-migliori/feed/ 0
Nuovi voli per l’aeroporto di Bologna https://www.thejambo.it/nuovi-voli-per-laeroporto-di-bologna/ https://www.thejambo.it/nuovi-voli-per-laeroporto-di-bologna/#respond Tue, 18 Oct 2022 08:49:21 +0000 https://www.thejambo.it/?p=786 La stagione invernale porta voli nuovi all’aeroporto Marconi di Bologna, fra cui ben sei rotte inedite da parte di Ryanair. Nel complesso sono più o meno un centinaio le destinazioni nuove oltre i confini italiani previste per lo scalo felsineo, che si è lasciato alle spalle in maniera definitiva i momenti difficili della pandemia da coronavirus, che ha lasciato i cieli deserti, o quasi, per un bel po’ di tempo. Ebbene, l’offerta più interessante è proprio quella che arriva da Ryanair, visto che la compagnia low cost ha lanciato oltre 60 rotte, e di queste 6 sono nuove: i collegamenti con Fez, con Agadir, con Saragozza, con Santiago, con Norimberga e con Stoccolma. In più ci sono destinazioni che erano attese da lungo tempo come Edimburgo in Scozia, Tel Aviv in Israele e Bratislava in Slovacchia, senza dimenticare Odessa.

Il nuovo corso di Ita Airways

Nel frattempo Bologna è protagonista del nuovo corso di Ita Airways – Italia Trasporto Aereo, la compagnia che ha preso il posto di Alitalia, con il collegamento con Roma. Neos Air, che è l’altra compagnia del nostro Paese, vola invece su Sharm el Sheikh e Marsa Alam. Ma non è tutto, perché da novembre in poi Air France integrerà la rotta per Parigi Charles De Gaulle con quella per Lione. In più Vueling, low cost spagnola, da novembre proporrà il volo per l’aeroporto di Parigi Orly in aggiunta alla tratta per Barcellona. Per altro con Ryanair si ha già la possibilità di volare in direzione di Parigi, con destinazione lo scalo di Beauvais. Come dire: in un’ora di tempo o al massimo qualche minuto in più, dallo scalo di Bologna si può arrivare a uno qualunque degli aeroporti della capitale francese.

Wizz Air e le altre novità per l’inverno

Per quel che riguarda il mese di dicembre, poi, Wizz Air ha in programma un collegamento con Varsavia: la destinazione polacca arricchisce l’offerta della compagnia aerea magiara che già comprende le tratte per Skopje in Macedonia e per Casablanca in Marocco. Per le fine di marzo poi Wizz Air proporrà San Pietroburgo, Odessa e Budapest. Da segnalare anche Pegasus Airlines, che tra qualche mese metterà a disposizione un volo verso lo scalo Sabiha Gokcen di Istanbul.

Aumentano le frequenze settimanali

Per diverse rotte è previsto un potenziamento basato su un significativo incremento delle frequenze settimanali: un esempio è quello offerto dal volo Emirates che congiungerà Bologna con Dubai, ma vale la pena di menzionare anche la proposta di Luxair Luxembourg Airlines che permetterà di arrivare in Lussemburgo. Senza dimenticare poi i voli classici diretti ai più importanti scali del Vecchio Continente, con British Airways che collega il Marconi con Londra, Klm Royal Dutch Airlines che permette di arrivare ad Amsterdam e Lufthansa che offre una tratta per Francoforte. E, ancora, ecco i voli di Air Dolomiti che portano a Monaco di Baviera, quelli di Austrian Airlines con direzione Vienna e il volo tra Bologna e Copenaghen assicurato da Scandinavian Airlines. Infine, Brussels Airlines consente di arrivare in Belgio.

Dove lasciare la macchina al Marconi di Bologna

Se si ha in mente di partire dallo scalo di Bologna e si è alla ricerca di un parcheggio per l’auto si può utilizzare il servizio di ParkinGo, che permette di prenotare la sosta della propria macchina online evitando così eterni peregrinaggi una volta raggiunto l’aeroporto. Per sapere come prenotare un parcheggio all’aeroporto di Bologna è sufficiente seguire le istruzioni presenti sul sito di ParkinGo ed eventualmente richiedere uno o più dei servizi aggiuntivi previsti: per esempio il lavaggio e la ricarica elettrica. Sul sito di ParkinGo è possibile leggere anche le recensioni lasciate dagli utenti, a dimostrazione dell’affidabilità di un servizio che per altro è presente non solo al Marconi di Bologna ma anche in tutti gli altri più importanti aeroporti del nostro Paese, da Malpensa a Ciampino, da Bari a Genova, da Orio al Serio a Venezia, da Firenze a Torino. E in più il servizio è operativo anche per i principali porti e diverse stazioni dei treni.

]]>
https://www.thejambo.it/nuovi-voli-per-laeroporto-di-bologna/feed/ 0
Vuoi sapere per cosa è famosa Amsterdam prima di visitarla? https://www.thejambo.it/vuoi-sapere-per-cosa-e-famosa-amsterdam-prima-di-visitarla/ https://www.thejambo.it/vuoi-sapere-per-cosa-e-famosa-amsterdam-prima-di-visitarla/#respond Thu, 22 Sep 2022 13:33:00 +0000 https://www.thejambo.it/?p=773 Amsterdam è una città stupenda e a differenza di ciò che molti pensano, non è solo un coffee shop, trasgressione e graziosi canali. La città è ricca di attrazioni e di tradizioni e in questo articolo ti parlerò di alcune delle tante cose per cui Amsterdam è famosa.

Per i suoi canali

Quando si pensa ad Amsterdam non si può non pensare ai suoi tantissimi canali! Pensa che in città ci sono circa 165 canali, che coprono in totale un percorso di oltre 100 km, tra centro storico e quartieri limitrofi.

Non a caso Amsterdam è conosciuta anche come la “Venezia del Nord” (anche se a mio avviso le due città sono molte diverse).

Per il museo Van Gogh

Vincent Van Gogh è stato senza dubbio uno dei pittori più importanti del 19esimo secolo.

A lui è dedicato il Van Gogh Museum, situato nel quartiere dei musei di Amsterdam. Il museo è famoso per conservare la più grande collezione di opere originali di Van Gogh.

In totale all’interno del museo troverai circa il 25% delle opere prodotte dal celebre artista. Ogni giorno il museo ospita circa 3-4000 visitatori. Ed è uno dei più visitati di tutti i Paesi Bassi.

Amsterdam è famosa per le biciclette

Lo sapevi che Amsterdam è la città con bici pro capite più alta al mondo? In città si contano oltre 1.000.000 di biciclette, con una popolazione di circa 800.000 persone.

E per questo è famosa per essere la capitale mondiale delle biciclette. Pensa che esistono persino dei parcheggi dedicati solo alle bici, alcuni sono parcheggi di ben 3 piani!

Se vai ad Amsterdam, una delle cose da fare assolutamente, è noleggiare una bici. esistono molte compagnie di noleggio, ne trovi tanti intorno alla stazione centrale. I costi partono da circa 12-14€ al giorno.

Per il quartiere a luci rosse

In pieno centro, a pochi passi da Piazza Dam troviamo il famosissimo quartiere a luci rosse di Amsterdam, probabilmente il più famoso quartiere della “trasgressione” al mondo.

Durante un viaggio ad Amsterdam non puoi non visitare il Red Light District! Uno dei quartieri più antichi della città, conosciuto anche come De Wallen nasce intorno al 1500, per intrattenere i tantissimi marinai e navigatori che ogni giorno sbarcano in città.

Oggi il quartiere è famoso per le sue vetrine illuminate di rosse e popolate dalle sex workers che esibiscono il loro corpo per attrarre nuovi clienti. Il quartiere a luci rosse non è attivo solo la sera, ma ogni giorno a partire dalle 8:00 del mattino fino alle 6:00.

Tutti possono visitare il quartiere, ma è bene comportarsi nel modo giusto. In primis è severamente vietato fare foto o video alle ragazze, mi raccomando si incorrono in multe salate!

Oltre a questo è bene evitare di scherzare o prendere in giro le ragazze, oltre ad essere una cosa totalmente sbagliata da fare, è anche punito con sanzioni amministrative.

Per la cannabis

Amsterdam è stata la prima città in Europa a depenalizzare nel 1970 la cannabis ad uso ricreativo. Attenzione ho detto DEPENALIZZARE non legalizzare. Il che vuol dire che in città si può fare uso di cannabis ma a certe condizioni. Da qui sono nati proprio intorno al 1970 i primi coffee shop.

Si tratta di particolari “pub” in cui è possibile acquistare e consumare (rigorosamente in loco) diverse varietà di cannabis a prezzi che vanno da 6 a 15€ al grammo.

Il Coffee Shop più famoso è The Bulldog The FIrst, il più antico in città, operativo dal 1974. A mio avviso una visita imperdibile! Non è obbligatorio fumare, puoi anche entrare e bere un ottimo smoothie.

Amsterdam è cosmopolita

La capitale olandese è famosa per la diversità delle persone che la visita e vi alloggia. Pensa che la città ospita persone provenienti da oltre 180 nazioni. Tanto da essere la seconda città più ricca di diversità al mondo, di pochissimo dietro a New York.

La casa di Anne Frank

Penso che tutti noi conosciamo almeno in parte la storia della povera Anne Frank. Una ragazza ebrea che durante la seconda guerra mondiale, venne scoperta mentre si nascondeva ad Amsterdam con la sua famiglia, e poi deportata dalle SS in un campo di concentramento.

La storia di Anne è diventata particolarmente famosa grazie al suo diario (uno dei libri più venduti e letti al mondo) che è giunto a noi grazie al padre, l’unico della famiglia Frank, a sopravvivere ai campi di concentramento.

Ad Amsterdam è possibile visitare la casa dove Anne e la sua famiglia si nascosero per due anni. La casa di Anne Frank è una delle attrazioni più famose e visitare

 

]]>
https://www.thejambo.it/vuoi-sapere-per-cosa-e-famosa-amsterdam-prima-di-visitarla/feed/ 0
Viaggiare in Italia: le destinazioni turistiche più in voga nel 2022 https://www.thejambo.it/viaggiare-in-italia-le-destinazioni-turistiche-piu-in-voga-nel-2022/ https://www.thejambo.it/viaggiare-in-italia-le-destinazioni-turistiche-piu-in-voga-nel-2022/#respond Mon, 06 Jun 2022 11:50:54 +0000 https://www.thejambo.it/?p=747 La stagione estiva 2022 è ormai alle porte, e saranno milioni gli italiani che si metteranno in viaggio (oltre a quelli che lo hanno già fatto). Ma quali saranno le mete privilegiate dai turisti? Per scoprirlo possiamo fare riferimento alle informazioni che Airbnb ha raccolto nei primi tre mesi di quest’anno. Ebbene, in virtù di tale analisi si scopre che, nella classifica delle prime dieci mete trendy per l’estate in tutto il mondo ce ne sono ben tre italiane: San Teodoro in decima posizione, San Vito Lo Capo in sesta posizione e Villasimius in terza posizione. Come dire: la Sicilia e la Sardegna sono amate non solo in Italia, ma anche nel resto del pianeta. E le prenotazioni riguardano quasi solo le località balneari.

Dalla Sardegna alla Sicilia

San Teodoro si trova sul versante nord-est della costa della Sardegna, nel territorio della Gallura. Si tratta di un borgo soleggiato impreziosito da strade fiorite su cui si affacciano ville eleganti. Ma quel che è amato dai turisti è, ovviamente, soprattutto il paesaggio con spiagge meravigliose bagnate da acque limpide. Sempre in Sardegna, ma nella zona meridionale, ecco il piccolo centro di Villasimius: un pezzo di natura incontaminata, dove i colori sono spettacolari, vuoi per l’azzurro della laguna, vuoi per il verde della vegetazione delle colline. In qualunque caso, le spiagge sono così belle da togliere il fiato, come pure i panorami. Inoltre, Villasimius può essere scelta come punto di partenza per un viaggio alla scoperta dei dintorni. Se ci si sposta in Sicilia, poi, considerazioni simili si possono avanzare per San Vito Lo Capo, che si affaccia sul versante nord-ovest dell’isola. In tutta Italia, e non solo, San Vito Lo Capo è famosa per la spiaggia della baia alle pendici del monte Moanco.

In Italia o all’estero?

Oltre la metà delle prenotazioni che sono state effettuate nei primi tre mesi del 2022 è relativa a destinazioni nazionali. Tuttavia il trend mostra anche un incremento della domanda per le mete straniere se si confronta il dato di quest’anno con quello del 2021, ovviamente sempre per il primo trimestre. Ma quali sono le località che fanno compagnia a San Teodoro, a San Vito Lo Capo e a Villasimius nella top ten delle mete di tendenza per la stagione estiva 2022? Sul primo gradino del podio si colloca Bodrum, in Turchia, mentre in seconda posizione c’è un grande classico come Ibiza. E poi ecco, ancora, Friburgo, Maine, Nimes, Curzola, Devon e Ibiza.

I numeri delle prenotazioni

Per quel che riguarda le notti che sono state prenotate nel nostro Paese, circa il 75% è relativo a mete che si trovano a non più di 5 chilometri di distanza dalle spiagge, il che va a rafforzare la voglia di passare le vacanze in una località balneare. Va detto, d’altro canto, che anche la ricerca di sistemazioni per l’entroterra è in aumento, per località che si trovano a oltre 100 chilometri di distanza dalla costa. Nel primo trimestre 2022 i soggiorni a lungo termine toccano il massimo storico e coprono più o meno un quinto delle prenotazioni totali.

Per chi desidera trascorrere le proprie vacanze in Sardegna nei dintorni di Villasimius, una soluzione eccellente per alloggiare è rappresentata dal Tanka Village, immerso nel verde della macchia mediterranea, a poco più di 50 chilometri di distanza da Cagliari. La struttura si affaccia su un mare i cui colori ricordano quelli dei Caraibi; gli ospiti possono usufruire di una navetta elettrica all’interno del villaggio e verso il campo da golf in maniera gratuita. La spiaggia è di sabbia fine e molto candida, per un panorama che non ha eguali nel sud della Sardegna. Mare, sport e natura: sono questi gli ingredienti offerti dal Tanka Village. Il villaggio si sviluppa su una superficie complessiva di più di 40 ettari e deve il proprio nome alla piana del Tanka che lo accoglie. Quasi 900 tra camere e bungalow consentono di soddisfare le esigenze più diverse. Questo può anche essere il punto di partenza per escursioni di carattere archeologico o naturalistico: magari in barca, per andare alla scoperta delle grotte e di tutte le altre meraviglie della Sardegna e della sua costa meridionale.

]]>
https://www.thejambo.it/viaggiare-in-italia-le-destinazioni-turistiche-piu-in-voga-nel-2022/feed/ 0
Viaggio in Grecia: come organizzarlo https://www.thejambo.it/viaggio-in-grecia-come-organizzarlo/ https://www.thejambo.it/viaggio-in-grecia-come-organizzarlo/#respond Fri, 13 May 2022 07:03:09 +0000 https://www.thejambo.it/?p=742 La Grecia è una delle destinazioni più affascinanti e sorprendenti che si possano scoprire in Europa: merito delle sue spiagge piene di sole e di bellezza, ma anche della sua tradizione culinaria e, ovviamente, del suo patrimonio culturale, frutto di una storia antica i cui insegnamenti si possono notare e ammirare ancora oggi. Se a questo quadro si aggiunge anche il sentimento di accoglienza che permea la popolazione del posto, è davvero difficile resistere alla tentazione di organizzare un viaggio da queste parti. Stiamo parlando di una perla del Mediterraneo, che ha davvero molto da offrire sotto tanti punti di vista.

Che cosa fare e che cosa vedere in Grecia

La definizione di “museo a cielo aperto” si adatta alla perfezione alla Grecia e ai suoi splendori, che sono il retaggio di una storia di migliaia di anni. Chi non ha mai sentito parlare della mitologia greca? E lo stesso dicasi per la cultura locale, con le rovine antiche che sono preziosa testimonianza di un passato ricco di gloria. Dal punto di vista naturalistico, poi, questo Paese mette a disposizione una vasta gamma di paesaggi, che si articola non solo nelle ben note spiagge, ma anche nei suoi villaggi peculiari e nelle sue magnifiche location dove spicca una vegetazione rigogliosa. C’è da dire, poi, che la Grecia è una destinazione adatta a tutti: non solo compagnie di amici e coppie, ma anche famiglie con bambini, che rimarranno stupiti di fronte alle meravigliose fortezze e alle fantastiche spiagge di questo territorio.

I passi da seguire

Per organizzare un Viaggio in Grecia perfetto è necessario prima di tutto sapere quali sono i posti più belli da vedere, e di conseguenza che cosa vale la pena di visitare. Di certo non si può non prevedere una tappa nella capitale Atene, se non altro per poter osservare da vicino il Partenone e l’Acropoli. Altra destinazione obbligata è l’arcipelago delle Cicladi, la cui isola più famosa è con tutta probabilità Santorini, celebre in ogni angolo del pianeta grazie alle sue abitazioni di colore blu e bianco che sono arroccate sul limite della caldera. In tutti e due i casi, si parla di luoghi suggestivi e da non perdere.

Le mete da visitare

Ma non è tutto, perché volendo evidenziare tutti i posti da vedere in Grecia non ci si può dimenticare del Monte Athos, che è un luogo sacro, e di una grande varietà di siti archeologici che l’Unesco ha indicato come patrimonio dell’umanità: per esempio Delfi e Olimpia, ma anche Epidauro, Micene, e così via. Ancora, le splendide spiagge impreziosiscono le tante isole della Grecia. Di Santorini si è già detto, ma fra le perle delle Cicladi ci sono anche Naxos e Amorgos. Symi e Rodi, invece, sono i gioielli del Dodecaneso, mentre Corfù offre visioni spettacolari nelle Isole Ionie. Infine, sono consigliati dei tour sull’isola di Creta e a Mistra, vecchia capitale bizantina, senza dimenticare i paesaggi di Meteora. Il punto di riferimento principale per viaggiare è l’aeroporto di Atene, a cui si arriva dall’Italia in un paio di ore o poco più e che dista una trentina di chilometri dal centro della città.

Prenotare una vacanza in Grecia con Eden Viaggi

Chi desidera prenotare un viaggio in Grecia in tempi rapidi e con la massima facilità può fare riferimento ad Eden Viaggi, una realtà che mette a disposizione più di 100mila strutture ricettive e oltre 40 destinazioni fra le quali è possibile scegliere. Tutto questo è possibile grazie alla massima elasticità e flessibilità in fase di programmazione del viaggio, per un caleidoscopio di esperienze inedite.

]]>
https://www.thejambo.it/viaggio-in-grecia-come-organizzarlo/feed/ 0
Weekend a Venezia: come godere al meglio le bellezze della città https://www.thejambo.it/weekend-a-venezia-come-godere-al-meglio-le-bellezze-della-citta/ https://www.thejambo.it/weekend-a-venezia-come-godere-al-meglio-le-bellezze-della-citta/#respond Mon, 02 May 2022 16:10:25 +0000 https://www.thejambo.it/?p=738 Hai da poco visto una maschera veneziana e hai ancora quel senso di smarrimento che soltanto le grandi emozioni sanno dare, tale da spingerti a prenotare subito un weekend a Venezia. Per te è la prima volta nella città lagunare, dunque non sai bene cosa ti aspetta per un fine settimana in una delle località più famose al mondo. Vorresti riuscire a vedere quante più attrazioni possibili, provando un’esperienza autentica, così da non dover avere poi rimpianti al rientro a casa. Nell’approfondimento che segue trovi tanti utili consigli per godere al meglio le bellezze di Venezia in due giorni.

Weekend a Venezia: inizia la visita dal Ponte dell’Accademia

La prima tappa irrinunciabile per un weekend a Venezia è il Ponte dell’Accademia, da cui è possibile godere di un fantastico panorama su Canal Grande, il canale che divide il centro storico della città lagunare in due, andando a formare una S al contrario. Canal Grande è anche la via più trafficata di Venezia, sulla quale viaggiano senza continuità di sosta battelli, vaporetti e gondole. Ogni volta che si sale sul Ponte dell’Accademia si rimane incantati dall’armonia delle linee architettoniche della città, come fosse sempre la prima volta. Un sogno: approfittane per scattare una foto con alle spalle una delle viste più famose di Venezia, appena la condividerai sui tuoi profili social farai il pieno di like. Garantito!

Weekend a Venezia: scatta una foto in Piazza San Marco

Impossibile poi rinunciare a uno scatto in Piazza San Marco, l’unica area di Venezia che può vantare il privilegio di potersi chiamare piazza anziché campo, come invece accade alle altre zone della città lagunare. Per arrivarci basta seguire la direzione centrale di tutti gli altri quartieri che formano la Serenissima Repubblica di Venezia, dal Castello al Cannaregio, Da Santa Croce a Dorsoduro, fino appunto al quartiere San Marco. Appena arrivi in Piazza San Marco, ovunque ti giri non potrai non emozionarti di fronte alle numerose attrazioni che vi si affacciano, come il Palazzo Ducale, il Campanile e ovviamente la Basilica.

Weekend a Venezia: passa sul Ponte dei Sospiri

Venezia ha in tutto 354 ponti, ma quello più famoso, che tutti ricordano, è il Ponte dei Sospiri. Durante il tuo primo weekend a Venezia una sosta su questo leggendario ponte è un obbligo: per passarci sopra devi entrare nel Palazzo Ducale da Piazza San Marco e recarti verso le prigioni situate nei sotterranei dell’edificio: è qui che è possibile accedere al più rinomato ponte veneziano, anche più del Ponte di Rialto. Quest’ultimo attraversa Canal Grande potendo contare su un’eleganza impareggiabile da tutti gli altri ponti presenti nella città lagunare.

Weekend a Venezia: prenota una gita a Murano, Torcello e Burano

Dopo un primo giorno trascorso a conoscere meglio Venezia, puoi dedicare la seconda parte del weekend alla scoperta di Murano, Torcello e Burano, raggiungibili dal centro di Venezia in battello. Lasciati sorprendere dai colori delle case che si affacciano sul canale, rivivi gli antichi fasti dei maestri artigiani nelle lavorazioni del cucito e del vetro. Il consiglio è di partire al mattino presto, così da essere a Murano già prima delle 8:30 del mattino e visitare il Museo del Vetro, quindi dirigiti a Torcello e da lì spostati poi a Burano. Sarà un viaggio che non dimenticherai tanto facilmente.

]]>
https://www.thejambo.it/weekend-a-venezia-come-godere-al-meglio-le-bellezze-della-citta/feed/ 0
Le 5 tappe obbligate del tuo L.A. tour https://www.thejambo.it/le-5-tappe-obbligate-del-tuo-l-a-tour/ https://www.thejambo.it/le-5-tappe-obbligate-del-tuo-l-a-tour/#respond Fri, 22 Apr 2022 08:54:29 +0000 https://www.thejambo.it/?p=731 Il mito dell’America è alimentato dai film e un viaggio negli Stati Uniti fa sentire un po’ tutti come su un set cinematografico. La maggior parte dei paesaggi e dei luoghi ricorda qualche pellicola o qualche famosa serie televisiva. Oggi vi vogliamo portare a Los Angeles, la città degli angeli ma anche di Hollywood, la vera fabbrica del sogno americano. In America i mezzi pubblici esistono ma non sono considerati molto cool pertanto prenotate già prima di partire dall’Italia un noleggio auto sul portale del broker Auto Europe, azienda di origine americana che dal 1954 cerca per i sui clienti i migliori prezzi sul mercato. A Los Angeles le collaborazioni con player locali e catene internazionali sono innumerevoli, con punti di ritiro presso i maggiori aeroporti e in tantissime località. Questo articolo si concentrerà su L.A., ma una volta che sarete arrivati in California è d’obbligo una capatina a San Diego per poi risalire fino a San Francisco lungo la leggendaria strada litoranea Highway 1. Fatto non trascurabile, anche Las Vegas ammicca in mezzo al deserto del Nevada a sole quattro ore e mezza di distanza. Il nostro consiglio più spassionato è di optare fin da subito per un noleggio auto one way con restituzione in un’altra città della California o di un altro stato. Ma non divaghiamo troppo e cominciamo come promesso con la “Top 5” delle cose da fare a Los Angeles.

  • 1. Hollywood: per prima cosa, e noncuranti del fatto che possa sembrare scontato, vi indirizziamo a nord-est verso l’iconica Walk of Fame nel quartiere di Hollywood. Riuscire a guadagnarsi una stella su questo marciapiede è il sogno di ogni celebrità. Ed è anche un’emozione poterla fotografare per un ammiratore. Entrate a bere qualcosa all’Hard Rock Cafe e poi dirigetevi alla celebre scritta Hollywood all’interno nel Griffith Park sulle pendici del Monte Lee. Potrete anche visitare il Griffith Observatory, un misto fra osservatorio, museo astronomico e planetario. Da questa parte della città si trova anche l’Hollywood Bowl, famosa location di concerti. Controllate se ci sono degli spettacoli interessanti quando sarete di passaggio.
  • 2. Studi cinematografici: Nella città del cinema è naturale voler curiosare un po’ dietro le quinte delle produzioni più note. I maggiori studi cinematografici hanno quindi aperto le loro porte ai visitatori. I due più importanti sono gli Universal Studios Hollywood e i Warner Bros. Studios Hollywood. Gli Universal Studios hanno più il taglio di un parco divertimenti con attrazioni e giostre legate a grandi successi come Minions, Harry Potter, Kunfu Panda, Simpson, Jurassic Park, King Kong, Fast-and-Furious e molti altri. I Warner Bros. Studios funzionano tutt’ora e quindi i set che si possono vedere non sono sempre gli stessi. I biglietti prevedono dei tour guidati e per i veri cinefili il tour incentrato sui grandi classici che hanno segnato la storia del cinema.
  • 3. Le leggendarie spiagge di L.A.: abbiamo usato il plurale perché ce ne sono diverse. La prima e più vicina al centro è quella di Venice Beach, una zona con un ampio lungomare dove si incontrano un sacco di personaggi spesso eccentrici intenti a fare sport, andare in skate, come anche venditori e artisti di strada. Seguendo la linea costiera verso nord si arriva a Santa Monica e poi a Malibù dove il vostro occhio cercherà di avvistare, in un continuo deja-vù, Pamela Anderson o David Hasselhoff di Baywatch. Qui le spiagge sono davvero esclusive. I quartieri sulle colline retrostanti sono infatti quelli ricchi di Beverly Hills con la via delle boutique di lusso di Rodeo Drive e Bel Air. Probabilmente non riuscirete a resistere e andrete a farvi un giro in auto per guardare da fuori e invidiare le ville faraoniche delle star internazionali.
  • 4. Downtown e Olvera Street: troppo spesso snobbato dai turisti, il nucleo originario di Los Angeles che si irradia da Olvera Street, è invece molto piacevole per fare una passeggiata. In quest’area che ha preso il nome di El Pueblo quando vi si sono stabiliti a fine del Settecento dei coloni messicani, si tiene regolarmente un mercato di prodotti artigianali e cibi tipici messicani accompagnati da musica folcloristica. Avrete anche la fortuna di entrare nella Avila Adobe, la residenza più antica di L.A. Se vi spingerete alla scoperta dei quartieri limitrofi troverete la Chinatown e la Little Tokyo, un vero viaggio fra culture in pochi passi.
  • 5. Disneyland Resort: Ad Anaheim, a 40 km a sud-est di Los Angeles, si trova uno dei primi parchi tematici al mondo e anche il padre di tutti i parchi Disneyland, inaugurato nel lontano 1955. È una meta perfetta soprattutto per famiglie con bambini ma affascina anche gli adulti, perché in fin dei conti siamo un po’ tutti cresciuti con i cartoni animati della Disney. In realtà i parchi adesso sono due perché a quello originario chiamato “Disneyland Park”, si è aggiunto il “Disney California Adventure”. Esiste un biglietto cumulativo ma se avete solo un giorno a disposizione dovrete scegliere uno dei due. Il “Disneyland Park” è una certezza, con al centro il Castello della Bella Addormentata da cui si irraggiano 8 aree tematiche: Fantasyland con tutti i film classici, Toontown ovvero Topolinia, Adventureland e Frontierland per i più avventurosi, e le parti più futuristiche come Tomorrowland e lo Star Wars:Galaxy Edge. La parte nuova dà più spazio alle produzioni Pixar e al territorio della California, rappresentando un buon approfondimento per il giorno seguente se doveste fermarvi a dormire in uno dei tre hotel del complesso. Per gadget e souvenir c’è un’area shopping dedicata, la Downtown Disney.
]]>
https://www.thejambo.it/le-5-tappe-obbligate-del-tuo-l-a-tour/feed/ 0
Quattro idee (più una) per viaggiare con i bambini https://www.thejambo.it/quattro-idee-piu-una-per-viaggiare-con-i-bambini/ https://www.thejambo.it/quattro-idee-piu-una-per-viaggiare-con-i-bambini/#respond Fri, 01 Apr 2022 06:22:54 +0000 https://www.thejambo.it/?p=725 Avventurieri, piccoli scienziati o sognatori? Comunque si sentano i vostri bambini, è importante assecondarne le inclinazioni e permettere loro di scoprire quali sono le loro vere passioni, che potrebbero portarsi dietro anche da adulti.

Un’ottima occasione per cimentarsi in qualcosa di nuovo oppure per approfondire le curiosità che esprimono tutti i giorni sono le vacanze: in questo articolo vi proponiamo quattro idee (più una) per i vostri viaggi con i bambini, alla scoperta del mondo e delle loro passioni.

Milano per scienziati in erba

Milano può sembrare una destinazione all’apparenza banale, ma nasconde tante attività scientifiche e culturali (ma ovviamente anche divertenti) da fare con i bambini.

Ad esempio, il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia lascerà i più piccoli a bocca aperta: oltre alle esposizioni permanenti, che spaziano dall’evoluzione delle telecomunicazioni al mondo dei trasporti, i bambini potranno cimentarsi in numerosi laboratori e attività che li faranno avvicinare a matematica, chimica e fisica in modo interattivo e coinvolgente. Così scopriranno cose nuove, ma soprattutto usciranno con la testa piena di nuove domande e tanta voglia di conoscere le risposte.

Se invece i vostri bambini sono appassionati di galassie e costellazioni, non potrete perdervi il Planetario Ulrico Hoepli, situato nei giardini di Porta Venezia. Qui vengono organizzati spettacoli e laboratori a misura di bambino; inoltre, ciclicamente vengono proposti i quattro incontri del “Club dei giovani astronomi” (i cui temi sono rispettivamente la Terra, lo spazio, il Sistema Solare e le stelle). Se abitate in zona o potete raggiungere Milano in giornata, tornate più volte in modo da far fare ai bambini i diversi laboratori: se li supereranno tutti e quattro, otterranno l’invidiatissimo stemma “Space explorer”!

Alla scoperta degli animali in Alto Adige

Una delle cose che più amano i bambini sono da sempre gli animali, in particolar modo quelli che non possono trovare nella loro vita quotidiana in città: incontrarli creerà per loro un ricordo indimenticabile.

In Alto Adige ci sono tantissime fattorie e parchi faunistici dove poter organizzare questo incontro magico; la fauna del luogo è ricchissima ed estremamente varia e comprende cervi, asini, aquile, gufi, ma anche lama, procioni e perfino… renne! Sulla Croda Rossa, infatti, vive l’unica mandria di renne di tutta Italia. La cabinovia vi porta fino alla stazione a circa 1900 metri di altitudine, da dove si possono osservare le renne nel loro recinto e fare una visita al Rifugio Rudi (dal nome della simpatica renna di Babbo Natale famosa per il suo naso rosso), dove i bambini troveranno un grande parco giochi.

Un’altra esperienza imperdibile è il trekking con i lama sull’Altopiano del Renon: presso l’azienda agricola Kaserhof vengono allevati cavalli arabi, ma anche alpaca e lama, con i quali potrete fare una splendida passeggiata nella natura lungo l’antica Via Romana.

Esplorando alla Cascata delle Marmore

La Cascata delle Marmore, in Umbria, è la cascata artificiale più alta d’Europa, strutturata su tre salti per un dislivello totale di 165 metri. La costruzione del canale per deviare il fiume Velino verso il Nero risale all’epoca romana (per la precisione, al 271 a.C.); nel corso dei secoli sono state poi apportate diverse modifiche al progetto originale, l’ultima delle quali nel 1787, che ha dato alla Cascata il suo aspetto attuale.

L’area della Cascata è organizzata su sei sentieri; quelli più semplici e quindi più indicati se siete con i vostri bambini sono i primi tre. Potete percorrerli e godere della vista della cascata in autonomia, ma il consiglio è di partecipare a un tour organizzato proprio per i bambini, in cui un simpatico gnomo vi farà da guida raccontando ai più piccoli la storia e la leggenda riguardo la Cascata delle Marmore.

Altre attività da fare in loco sono i laboratori di botanica e geologia, la visita alle grotte e l’orientamento con bussola e mappa, che farà sentire i vostri bambini come dei piccoli Indiana Jones.

Attenzione a consultare gli orari di rilascio dell’acqua: nella parte superiore infatti le acque del Velino vengono deviate per alimentare le centrali idroelettriche, perciò la cascata è visibile nella sua massima potenza soltanto in determinati orari, che variano a seconda delle stagioni.Roma per piccoli sognatori

Tra i tanti itinerari offerti da Hellotickets e da altri portali online per la capitale, si possono trovare numerose idee di attività da fare con i vostri bambini. Se i piccoli sono appassionati di storie e cartoni animati, perché non introdurli al mondo del cinema con una visita a Cinecittà? Come noi grandi sappiamo, Cinecittà è la culla del cinema italiano, ma ha ospitato anche numerosi set di importanti film internazionali.

Qui si trovano tre percorsi espositivi: uno racconta la nascita di Cinecittà e la figura di Federico Fellini, il secondo introduce alcune delle produzioni più importanti e infine il terzo porta alla scoperta dei diversi mestieri legati al cinema, tra cui regia, sceneggiatura e costumi. All’interno di Cinecittà si trova poi lo spazio laboratorio Cinebimbicittà, pensato appositamente per i più piccoli che qui potranno partecipare a letture, eventi e visite animate.

Un’altra chicca da visitare in questo periodo a Roma è il Balloon Museum, il primo museo al mondo dedicato interamente ai palloncini e all’arte gonfiabile. La mostra è articolata su diverse sale, ognuna delle quali ospita un’installazione di palloncini con un tema specifico, dal tributo ad Alice nel Paese delle Meraviglie fino all’opera partecipativa con dinamo per sensibilizzare sul tema dell’energia. Se volete portare i vostri bambini in questo mondo di palloncini, affrettatevi: la mostra durerà solo fino al primo maggio.

Bonus fuori Italia: Parigi

Finora abbiamo visto quattro mete tutte italiane. Parlando di vacanze da fare con i bambini, non possiamo però non menzionare Parigi, e non solo per la classica Disneyland. Nella capitale francese si possono infatti trovare luoghi a misura di bambino, ma anche esperienze per vivere le tappe più classiche in modo divertente e interattivo.

Nella prima categoria possiamo inserire:

  • Parc Astérix, a circa 30 minuti dalla città, dedicato al mondo di Asterix e Obelix. Qui i bambini potranno assistere a spettacoli di magia, show con i delfini e combattimenti tra Galli e Romani.
  • L’Académie de la Magie: questo piccolo museo privato in piena città vi porterà alla scoperta di invenzioni ingegnose e trucchi strabilianti ideati dai maghi dell’ultimo secolo, con spettacoli a tema e corsi di magia.
  • France Miniature: a circa un’ora di distanza dal centro di Parigi si trova questo parco che racchiude le principali attrazioni del paese in formato extra-small.
  • La mongolfiera a Parc Citroën, che permetterà loro di ammirare tutta la città da un’altezza di 150 metri.

Per riscoprire insieme ai vostri figli tappe imperdibili come il Museo del Louvre senza il rischio che si annoino, vi consigliamo di farli partecipare a una caccia al tesoro all’interno del museo: ce ne sono di già organizzate, che prevedono anche indovinelli e piccoli aneddoti storici, oppure potete strutturarne una voi stessi. Il gioco potrebbe essere per esempio scegliere un tema (il naturalismo, gli animali, le battaglie…) e stabilire un tempo entro cui i bambini dovranno fare più selfie possibili insieme a quadri che appartengono alla categoria scelta. A tempo scaduto, vi ritroverete insieme per riguardare e contare le foto: il vincitore avrà diritto alla crêpe più grande per merenda. Pronti? Via!

]]>
https://www.thejambo.it/quattro-idee-piu-una-per-viaggiare-con-i-bambini/feed/ 0
Bologna: città d’arte tra cultura e buona cucina https://www.thejambo.it/bologna-citta-darte-tra-cultura-e-buona-cucina/ https://www.thejambo.it/bologna-citta-darte-tra-cultura-e-buona-cucina/#respond Wed, 09 Mar 2022 12:19:49 +0000 https://www.thejambo.it/?p=721 Ci sono città che si caratterizzano per una magia particolare. Bologna è una di queste e il merito va a un’atmosfera rilassata e, allo stesso tempo, mai banale. Una città impegnata dal punto di vista culturale e persino politico, ma capace sempre di sdrammatizzare e di offrire un momento di sano godimento, anche culinario, a chi la visita.

Non per niente i suoi soprannomi sono “La Grassa” e “La Dotta”. Se il primo si riferisce alla proposta gastronomica tutta da scoprire, con i piatti della tradizione opulenti e sofisticati, il secondo è legato all’Università, fondata nel 1088 e considerata la più antica non solo nel panorama italiano ma anche in quello internazionale di stampo occidentale.

In questo approfondimento vi portiamo alla scoperta di Bologna, una città d’arte tra le più interessanti del Belpaese.

Dove dormire a Bologna?

Avere un punto di appoggio a Bologna confortevole è importante. Diverse le realtà ricettive disponibili, le quali si caratterizzano per i servizi innovativi ma soprattutto l’ospitalità, discreta e allo stesso tempo calorosa.

Una delle soluzioni più interessanti si rivela, a Bologna, quella di optare per una suite, dal momento che riesce a garantire da un lato un’atmosfera intima e quasi casalinga, dall’altro tutti i comfort dell’hotellerie di lusso, rivelandosi semplicemente il top a prezzi comunque accessibili, per i single come per le famiglie.

Fondamentale anche scegliere una posizione sufficientemente centrale, così da poter lasciare comodamente la macchina per poi spostarsi a piedi, in bicicletta oppure con i mezzi pubblici, estremamente efficienti. Un modo per vivere la città in maniera ottimale.

Il capoluogo dell’Emilia Romagna è perfetto per chi lo volesse visitare in qualsiasi stagione, per un weekend come per un viaggio più lungo. Bologna, grazie a uno degli snodi ferroviari più importanti d’Italia, si trova perfettamente collegata con le più importanti città, comprese quelle dei dintorni come Ferrara e Reggio Emilia nonché la vicina Firenze. Motivo in più per sceglierla per staccare dalla routine di tutti i giorni.

I monumenti più interessanti

Come non cominciare a visitare la città a partire da quella piazza a cui il cantante Lucio Dalla, uno dei tanti talenti musicali di Bologna insieme a nomi quali Gianni Morandi, Francesco Guccini e Luca Carboni, solo per citarne alcuni, ha dedicato una delle sue canzoni più belle?

Piazza Grande, o Piazza Maggiore come è anche conosciuta, rappresenta il cuore del centro cittadino, di cui si possono ammirare ancora i tratti medievali. Diversi i monumenti degni di nota, dalla Fontana del Nettuno alla Basilica di San Petronio.

A pochi passi anche due delle torri più importanti che svettano per tutto il perimetro della città: la Torre degli Asinelli e la Torre della Garisenda. Si può salire sopra? Certamente, così da vedere un orizzonte inedito e mozzafiato.

A  Bologna non mancano, costantemente, i concerti dei più importanti artisti italiani e internazionali, emergenti come affermati. Inoltre, per gli amanti del jazz, è la residenza del trombettista sardo di fama mondiale Paolo Fresu. Si rivela, quindi, un luogo dove coniugare la partecipazione, tra un monumento e l’altro, a un evento di assoluto livello, sempre in linea con i gusti personali.

]]>
https://www.thejambo.it/bologna-citta-darte-tra-cultura-e-buona-cucina/feed/ 0
Isola di Zante: spiagge e location da sogno https://www.thejambo.it/isola-di-zante-spiagge-e-location-da-sogno/ https://www.thejambo.it/isola-di-zante-spiagge-e-location-da-sogno/#respond Fri, 04 Mar 2022 13:55:48 +0000 https://www.thejambo.it/?p=716 I tanti paesaggi naturali che impreziosiscono Zante rendono questa isola una destinazione quasi obbligata per delle vacanze al mare memorabili. Stiamo parlando della terza isola per dimensioni di tutte le Isole Ionie, conosciuta dagli studenti italiani per essere stata luogo di nascita del poeta Ugo Foscolo, che le dedicò anche una poesia. Zante è oggi un’isola altamente turistica, e accoglie una delle spiagge più famose al mondo, immortalata su tutti i social: stiamo parlando ovviamente della Spiaggia del Relitto. Ma ci sono anche molti altri lidi che vale la pena di prendere in considerazione nel corso di una vacanza, dalla Spiaggia di Plakaki a Makris Gialos, dalla Spiaggia di Xigia a Porto Limnionas, senza dimenticare la Spiaggia di Psarou e quella di Limnikeri.

La Spiaggia del Relitto

Non si può non cominciare questa rassegna dalla Spiaggia del Relitto, conosciuta anche con il nome di Navagio. Si tratta di un simbolo di Zante, e deve il proprio nome alla presenza di una nave di pirati che negli anni Ottanta rimase incagliata proprio qui. Oggi fa parte a tutti gli effetti del paesaggio, contribuendo a rendere il panorama ancora più suggestivo. La Spiaggia del Relitto si trova fra due scogliere più o meno verticali. Vi si può arrivare unicamente dal mare, e ogni giorno partono barche da Porto Vromi. Volendo si può salire sulla scogliera, in modo da poter godere di un panorama privilegiato, con la spiaggia vista dall’alto. Basta percorrere la strada tra Anafonitria e Volimes.

Le altre spiagge da non perdere: Makris Gialos e Xigia

Chi ha la passione dello snorkeling deve di sicuro scrivere sul proprio taccuino il nome di Makris Gialos, spiaggia che è situata sul versante est di Zante. Si tratta di una spiaggia composta da ciottoli e sabbia, ed è il punto di partenza perfetto per coloro che hanno voglia di cimentarsi nell’esplorazione delle grotte subacquee che si trovano nei dintorni. Xigia, invece, è una spiaggia situata sul lato nord della costa, a breve distanza dal villaggio di Alykes. Più che una spiaggia si può definire una lingua di sabbia, con le rocce che fanno da cornice. C’è anche una grotta dentro la quale scorre una sorgente sulfurea.

I posti più romantici

Nel caso in cui si sia alla ricerca di una spiaggia romantica, la destinazione ideale non può che essere Psarou, che garantisce tutto il relax che si può desiderare. Si tratta di una stretta lingua di sabbia che si estende lungo il lato est di Zante, nel territorio di Amboula Psarou. Non è molto frequentata, e proprio per questo è consigliata per un viaggio di coppia. Tuttavia anche le famiglie con bambini possono venire qui, approfittando dei bassi fondali del mare. Alle pendici del Capo Marathia, invece, è situata la piccola spiaggia di Limni Keri, che deve il proprio nome al piccolo villaggio che la domina. Il fondale è sabbioso, e i ciottoli non danno fastidio sotto i piedi. Piacevole la vegetazione che regala ombra e quiete. Da qui, tra l’altro, si può partire alla scoperta dell’isola di Marathonissi.

Le grotte marine di Porto Limnionas

Porto Limnionas si affaccia sul versante ovest di Zante e può essere considerato una sorta di fiordo. Anche questa è una meta amata da chi si cimenta nello snorkeling, per merito delle tante grotte marine. Per arrivare è necessario partire da Agios Leon. Chi vuole visitare la spiaggia di Plakaki, invece, deve percorrere un sentiero che è stato scavato dentro la doccia e che si può imboccare ad Agalas, un villaggio di montagna. Non sono molto lontani i pozzi veneziani di Andronios.

Le migliori mete per una vacanza rilassante

Quando si ha voglia di una spiaggia isolata, all’insegna del massimo relax in un contesto quasi selvaggio, ci si può addentrare nella spiaggia di Kaminia, che si trova sul versante sud, nel golfo delle Tartarughe. Si tratta di una spiaggia di sassi, e per arrivare è necessario percorrere una scalinata abbastanza ripida. La fatica, comunque, viene ben ripagata. Non troppo lontana c’è la spiaggia di Agios Sostis, che viene scelta dalle tartarughe caretta caretta per la riproduzione. C’è anche un ponte di legno che dopo il tramonto si trasforma in una pista da ballo outdoor.

]]>
https://www.thejambo.it/isola-di-zante-spiagge-e-location-da-sogno/feed/ 0