Da Roma a Santa Maria di Leuca: la via Francigena del sud

La via Francigena è un itinerario, percorso nell’antichità, che permetteva ai pellegrini europei di arrivare prima a Roma, per visitare il sepolcro di san Pietro, per poi raggiungere la Puglia, seguendo la via Francigena del sud. Dai porti della Puglia, infatti, partivano le navi per la Terra Santa, comprese quelle dei crociati. Ancora oggi è possibile seguire la Via Francigena del sud, che da Roma giunge fino a Santa Maria di Leuca, in provincia di Lecce. Chi desidera organizzare un viaggio low cost e avventuroso, può valutare di percorrere la via Francigena del sud a piedi o in bicicletta, organizzando ovviamente delle soste lungo il percorso. Si tratta di un tipo di vacanza molto interessante in quanto offre la possibilità di ammirare numerose località differenti, alternando percorsi nella natura a visite in punti di interesse storico e culturale.

Come arrivare a Roma e ripartire da Lecce

Un modo conveniente e comodo per raggiungere Roma per seguire poi la via Francigena del sud consiste nell’approfittare delle linee di autobus a lunga percorrenza. Oggi sono numerose le aziende che offrono questo tipo di soluzione, con pullman confortevoli e super accessoriati. Se anche tu vuoi andare a Roma per proseguire in bici o a piedi per Santa Maria di Leuca, scegli tra le tratte principali di Itabus, azienda che collega sia Roma che Lecce (la città maggiormente servita nelle vicinanze di Santa Maria di Leuca) con le maggiori città della penisola. Per chi vive a Roma, il rientro dalla Puglia è particolarmente comodo: gli autobus Lecce-Roma di Itabus viaggiano anche in orari notturni, soluzione molto vantaggiosa per sfruttare le ore di sonno per spostarsi.

Gli autobus della flotta Itabus offrono ai passeggeri posti comodi e diversi comfort a bordo, che rendono il viaggio in pullman è un’esperienza decisamente piacevole. Su tutti i bus Itabus sono disponibili ampi sedili, prese elettriche e USB, Wi-Fi 4/5G gratuito, distributori di snack e bevande, toilette. Il biglietto si può acquistare direttamente online sul sito ufficiale Itabus oppure sull’app, e in fase di prenotazione è possibile aggiungere il trasporto della bicicletta o di bagagli aggiuntivi (oltre al bagaglio a mano e al bagaglio da stiva già compresi nella tariffa standard). In alternativa, si può acquistare il biglietto presso i tabaccai Punti Lis aderenti all’iniziativa o nelle principali stazioni dei bus.

Le principali tappe

Santa Maria di Leuca si trova sull’estrema punta del “tacco” d’Italia, a oltre 600 km da Roma. Il percorso completo a piedi si suddivide in circa 45 tappe, ognuna delle quali si percorre in una giornata. Si deve considerare quindi di percorrere dai 15 ai 20 km ogni giorno, distanza che si può tranquillamente raddoppiare, o addirittura triplicare, seguendo la Via Francigena del sud in bicicletta e riducendo quindi le tappe. Una soluzione, quella di percorrere l’itinerario in bicicletta, più adatta a chi, ad esempio, non si può permettere oltre 40 giorni di vacanze.

Sono molte le tappe interessanti che si possono incontrare lungo la via, e seguendo la Via in bicicletta è possibile valutare l’idea di fermarsi per un paio di notti in una delle località di maggiore interesse. Partendo da Roma ci si dirige verso Castel Gandolfo, per poi arrivare a Velletri e ad Albano Laziale, entrambe cittadine che meritano una visita più approfondita. La prima per la Torre del Trivio e la Cattedrale di San Clemente, la seconda per via della famosa chiesa di Santa Maria della Stella e la Tomba degli Orazi e Curiazi.

Di particolare interesse anche l’abazia di Fossanova e Terracina, una rinomata meta balneare laziale che vanta anche un centro storico ricco di attrattive storico-culturali. Non dimentichiamoci poi Teano, luogo storico dove poter visitare il Museo Diocesano, così come Telese Terme, tappa perfetta per chi desidera riposarsi approfittando delle terme presenti in zona.

Da Telese alla Puglia

Le tappe particolarmente interessanti continuano per giungere a Benevento, città ricca di misteri, miti, leggende e storia. Tra le leggende presenti, quella più nota è sicuramente quella che narra delle streghe che si radunavano sotto un albero di noce, vicino al fiume Sabato. Da vedere assolutamente in città, l’Arco di Traiano e il Teatro Romano di Benevento.

Meritevoli di una sosta anche Cerignola, Canosa, Andria e Ruvo di Puglia, per ammirare tutta la bellezza del paesaggio pugliese e riposare in una delle splendide masserie del territorio, immerse tra gli ulivi secolari.

La Via Francigena continua verso Bitonto e Bari, per poi allungarsi fino a Monopoli. Le ultime tappe sono per la maggior parte località di mare, particolarmente interessanti da visitare e per concedersi un po’ di relax, da Lecce fino a Otranto, per poi giungere a Santa Maria di Leuca. Qui è possibile visitare la Basilica di Santa Maria de Finibus Terrae: la leggenda narra che San Pietro si fermò qui, nel suo viaggio verso Roma, dove l’allora tempio di Minerva fu consacrato al culto cristiano, meta nell’antichità di molti pellegrini.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.