Via degli Dei, suggerimenti per affrontare al meglio il cammino

Chi ama il Cammino di Santiago e il trekking saprà che anche in Italia è possibile fare un’esperienza simile. Si tratta della Via degli Dei, un cammino che soprattutto negli ultimi anni sta diventando sempre più conosciuto.

Sono tante le persone che hanno deciso di farlo e lo dimostrano i dati connessi alle ricerche online sul trekking da Bologna a Firenze: la Via degli Dei. Il tour operator Tramundi offre la possibilità di immergersi nell’avventura con un tour organizzato e diviso in tappe, così da godersi a pieno l’esperienza toccando tutte le località più belle tra quelle che si incontrano sul cammino.

La Via degli Dei è quel cammino che collega Bologna e Firenze. Un’esperienza interessante che permette a chi decide di affrontarla di entrare in contatto con la natura ma anche con il territorio circostante. Si parte da Bologna per percorrere la strada che collega l’Emilia Romagna e la Toscana e arrivare, poi, in Piazza della Signoria a Firenze.

Un’avventura che inizia con una prima tappa che permette di far visita alla Basilica di San Luca, dal cui campanile sarà possibile apprezzare tutta la città di Bologna dall’alto. Si potrà così godere di una prospettiva più che privilegiata e insolita per guardare la città. Dopo questo primo stop ci si rimette in cammino, per circa 24 km, fino ad arrivare a Badolo, costeggiando il sentiero del Bregaroli e il Reno.

Da Badolo in poi sono previste delle tappe intermedie per giungere infine in Toscana e, per la precisione, nel cuore di Firenze. Serviranno 8 giorni di cammino per fare tutto il percorso e, sebbene si tratti di un percorso faticoso, l’avventura è di quelle che ripagano a pieno gli amanti del trekking. Si vive un’esperienza a contatto con la natura e con la bellezza che queste due regioni riservano.

Lungo il cammino è prevista la possibilità di fermarsi e pernottare nelle strutture convenzionate e la strada sarà sempre indicata dall’apposita segnaletica. Non solo. Se si è accompagnati da una guida ufficiale come nel caso di un tour organizzato, si avrà anche la possibilità di conoscere da vicino ogni posto che si visita, con annessa storia, aneddoti e curiosità.

Proprio come accade per il più famoso Cammino di Santiago, anche questo sta prendendo sempre più forma e autorevolezza. Chi apprezza questo tipo di avventura lo fa sia perché si tratta di un ottimo esercizio fisico, trattandosi di trekking a tutti gli effetti, ma anche perché è possibile vivere delle emozioni che è difficile ritrovare altrove. Questo tipo di turismo, che mette la camminata al centro di tutto, è in crescita anche nel nostro paese ed è per questo che la Via degli Dei è così tanto amata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.