Come organizzare un giro del mondo per Pasquetta

Grazie ai voli e alle tariffe proposte dalle compagnie aeree low cost, organizzare un giro del mondo in pochi giorni non è un’impresa così onerosa dal punto di vista economico come poteva esserlo fino a qualche anno fa. Si potrebbe cogliere questa occasione in vista del mega ponte che inizierà nel fine settimana di Pasqua e che durerà fino al 1° maggio, coinvolgendo anche il 25 aprile: insomma, una Pasquetta diversa dal solito, lontano dalla classica grigliata al parco ma da trascorrere ai Caraibi o chissà dove. L’importante è che si tratti di una meta esotica, ovviamente.

Dove iniziare il viaggio

Il giro del mondo potrebbe prendere il via da Londra, città in cui – per altro – la festività della Pasqua è piuttosto sentita, come dimostrano la cerimonia solenne che viene presieduta direttamente dalla Regina e le molteplici celebrazioni pubbliche che si svolgono nella capitale britannica. La rappresentazione della Passione di Cristo viene messa in scena in occasione del Venerdì Santo tutti gli anni nell’area di Trafalgar Square: perché non fare un salto Oltremanica per cogliere l’occasione di ammirarla? In alternativa, si potrebbe fare rotta su Berlino: in questo caso il ponte pasquale è caratterizzato dalla presenza di numerosi mercatini che vengono allestiti in centro (il più celebre è quello di Alexanderplatz) e dall’apertura fino a tarda ora di vari musei.

In Portogallo

Proseguendo il tuo giro del mondo verso ovest, c’è un’altra capitale che non puoi perdere per un viaggio impossibile da dimenticare: si tratta di Lisbona, perla del Portogallo il cui centro storico propone una varietà eccezionale di bellezze artistiche e architettoniche. Tanti sono i motivi per fermarti almeno una notte da queste parti, a iniziare dalle delizie gastronomiche di Cascais e Belèm. Sempre nella Penisola Iberica, per goderti la movida di una vita notturna senza freni non hai che l’imbarazzo della scelta tra Barcellona e Madrid, senza dimenticare città come Valencia e Siviglia, dove i turisti si mescolano con i pellegrini per un melting pot che coniuga sacro e profano.

I Paesi Bassi

Tra le possibili destinazioni di un viaggio attorno al mondo ci sono i Paesi Bassi, e non solo per Amsterdam, i cui canali nel periodo di primavera offrono uno spettacolo unico. Altrettanto suggestiva è la città di Utrecht, famosa per i suoi tetti spioventi, ma anche per le sue numerose chiese gotiche. Il vero fiore all’occhiello di questa località, tuttavia, è rappresentato dal sito di Domunder: si tratta di un sistema di cunicoli sotterranei e grotte che risalgono al periodo dei Romani.

In Africa

E al di fuori dell’Europa? Per trovare qualche idea leggi le informazioni utili su eDreams: potresti volare, per esempio, in direzione di Capo Verde, che si trova a ovest del Continente Nero. Il clima di aprile è davvero ideale, con la temperatura che oscilla tra i 20 e i 30 gradi, e non sono certo poche le spiagge che puoi scegliere per una piacevole passeggiata o per prendere il sole.

Asia o America?

In Asia, puoi sfruttare il ponte pasquale per visitare Tokyo, i cui ciliegi in primavera danno il meglio di sé grazie all’hanami, cioè la fioritura che regala uno show di tonalità cromatiche e sfumature. Tra i siti da segnare in agenda ci sono il parco di Kitanomaru e il castello di Himeji, che definiscono il paesaggio nipponico con le loro meraviglie. Basta attraversare l’Oceano Pacifico, poi, per ritrovarsi in Louisiana e andare alla scoperta di New Orleans: il quartiere francese è quello che accoglie le sfilate ispirate alle celebrazioni della Pasqua, ma da queste parti sarebbe un delitto non fermarsi ad ascoltare un po’ di musica dal vivo, magari in uno dei locali di Bourbon Street.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.