Cosa vedere in un Weekend a Firenze

Chi desidera realmente visitare una città come Firenze dovrebbe avere a disposizione almeno una decina di giorni, in modo da poter godere di ogni attrazione turistica, delle bellezze artistiche della città, dei vari musei che ospita. Non tutti però hanno tempo e modo di soggiornare a Firenze per un periodo di tempo così prolungato. Molti, soprattutto quando si tratta di turisti stranieri o di persone che vivono molto lontano da Firenze, si fermano in città per un singolo fine settimana. Cerchiamo di ottimizzare i tempi e di considerare le cose più belle da vedere a Firenze, quelle cui non si può rinunciare, anche se ci si ferma in città per pochissimi giorni.

Dove soggiornare

Il primo passo necessario per l’organizzazione di un fine settimana a Firenze riguarda il soggiorno, il pernottamento. Il modo migliore per godere appieno della città consiste nel trovare un hotel a Firenze della catena Best Western nei pressi del centro storico, in modo da poter visitare qualsiasi meta importante raggiungendola a piedi, o al massimo con una breve corsa in taxi. Questo permette di avere a disposizione un servizio completo e di qualità, con in più l’opzione di non doversi preoccupare di come raggiungere le attrazioni da visitare. Inoltre, soprattutto quando ci si ferma a Firenze solo per pochi giorni, è importante anche poter passeggiare per le vie del centro nelle ore serali, in modo da apprezzarne non solo l’architettura, ma anche l’aria che vi si respira, senza la fretta di dover rientrare in albergo al più presto.

Cosa vedere a Firenze

Ci sono alcuni edifici e luoghi della città che sono noti in tutto il mondo; potremmo citarne a decine, ma abbiamo voluto scegliere tre elementi emblematici di Firenze: Santa Maria del Fiore, che è anche il duomo della città; Ponte Vecchio; Piazza della Signoria. In una bella giornata di sole questi tre luoghi si possono visitare senza problemi, camminando per le vie del centro di Firenze. Non serve utilizzare i mezzi pubblici o avere a disposizione un’automobile. Per chi si ferma in città solo per un fine settimana è possibile sfruttare il sabato per vedere queste meraviglie dell’arte e dell’architettura mondiale. Particolarmente bella è anche Santa Croce, dove si possono visitare le tombe dei fiorentini più noti al mondo, da Michelangelo a Galileo, da Foscolo al Canova, compreso anche il monumento funebre dedicato a Dante Alighieri, la cui tomba è invece visitabile a Ravenna.

La domenica

Dopo un sabato impegnativo, da concludere assolutamente a cena in un ristorante del centro cittadino, la domenica la si può dedicare a una gita verso la periferia della città, senza troppo allontanarsi. Nei pressi di Ponte Vecchio si può fare una capatina al Giardino di Boboli, un ampio parco, bellissimo soprattutto nei mesi primaverili e nel corso di quelli autunnali, con un foliage da fare invidia a qualsiasi città del mondo. Molto bello, e si potrebbe dire un itinerario classico, è ammirare la città da Piazzale Michelangelo. Si tratta di una grande terrazza, sufficientemente sopraelevata da garantire una perfetta vista di tutta la città. Bellissima di giorno, diviene ovviamente ancora più bella nelle ore serali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.