L’itinerario perfetto per una vacanza in Puglia

La Puglia è una regione Italiana che nel corso degli anni ha avuto sempre più interesse all’estero. Una regione piena di tradizioni tramandate negli anni, caratterizzata da una cultura che si è modificata nel tempo, dalla musica, ai colori, alla gioia di vivere.

L’intera Puglia comprende alcune delle spiagge più belle d’Italia e del Mondo, tanti piccoli borghi nascosti, città turistiche e la sua punta di diamante è il Salento, la penisola mediterranea della regione.

Molte persone decidono ogni anno di fare un viaggio on the road in Puglia e gran parte dei turisti decidono di alloggiare in un Hotel o B&B, ma soprattutto le famiglie sono alla ricerca di un villaggio vacanze in Puglia perché è l’ideale per avere tutti i servizi di una vacanza perfetta e per godere a pieno del relax con un occhio di riguardo anche per i bambini.

Anche sostando nei villaggi turistici è possibile, infatti, seguire un itinerario che permette di vivere gran parte della Puglia e, per questo motivo, abbiamo stilato un esempio d’itinerario da seguire per una vacanza di una settimana.

Tour della Puglia in una settimana: ecco cosa visitare

Gran parte dei villaggi turistici più belli e suggestivi si trovano nel sud della Puglia e possono essere raggiunti in auto, per questo motivo è consigliato unire il viaggio ad alcune soste nei borghi più belli della regione.

Iniziamo il viaggio dalla Terra di Bari, la zona che va dalle Murge fino al Mare Adriatico, che comprende città come Trani, Andria e Barletta: Trani è una città incantevole sul mare caratterizzata da un centro storico suggestivo e dove è possibile visitare il Quartiere Ebraico e il famoso Castello Svevo. Nella piazza sul mare si trova la bellissima Cattedrale di San Nicola Pellegrino.

Bari permette di scoprire il centro storico e i suoi mille scorci suggestivi presenti in ogni vicolo, caratterizzate da piccole case antiche e ancora oggi abitate. A Bari è possibile visitare la bellissima Basilica di San Nicola, che al tramonto viene illuminata da una palette di colori mozzafiato, il Teatro Petruzzelli e il Teatro Margherita, la Chiesa della Vallisa, la Basilica di San Nicola e la Cattedrale di San Sabino.

 

Un’altra tappa immancabile è Polignano a Mare, che in estate viene presa d’assalto dai turisti. L’intero borgo è costruito a strapiombo sul mare e offre dei paesaggi unici, camminando nel borgo si arriva alla Scala di Guido Flaneur, famosa in tutto il mondo anche per l’evento che raduna migliaia di tuffatori ogni anno, denominato Red Bull Cliff Diving.

Proseguendo verso sud è possibile fare altre due tappe prima di arrivare in Salento: Martina Franca e Ostuni, due bellissime città turistiche della Puglia che offrono tanta cultura, storia e paesaggi bellissimi.

L’arrivo in Salento: cosa visitare

Il Salento occupa gran parte del territorio pugliese e si estende tra due mari: il mare Adriatico e il Mar Ionio. Il capoluogo salentino è Lecce, una città che si trova nel cuore del sud della Puglia e caratterizzata negli anni da tanti e diverse dominazioni che ancora oggi sono ben presenti all’interno della città grazie ai numerosi monumenti storici.

Tra i luoghi da visitare a Lecce troviamo il centro storico, considerato come un museo a cielo aperto dell’arte barocca, grazie ai palazzi decorati e costruiti in pietra leccese. Una volta arrivati a Lecce, è possibile visitare:

  • la Basilica di Santa Croce;
  • Piazza Sant’Oronzo;
  • il Castello Carlo V;
  • il Teatro Romano incastrato tra gli edifici del centro storico;
  • il Duomo di Sant’Oronzo.

Dopo Lecce, tutti i piccoli borghi e le città sul mare sono mete turistiche e circondate da strutture ricettive che si affollano ogni anno da migliaia di persone. Otranto è un altro bellissimo borgo salentino molto frequentato in estate, circondato ancora oggi dalle antiche mura difensive e caratterizzato dal bellissimo Castello Aragonese, che è accessibile ogni giorno ai turisti ad un costo molto basso.

Ad Otranto è possibile godere dello street food più buono della zona, ci sono tanti negozi di artigianato locale che affollano il centro storico, la piccola spiaggia a ridosso del centro, la Cattedrale di Santa Maria Annunziata, la Basilica di San Pietro e nei d’intorni della città ci sono tante spiagge mozzafiato e la cava più preziosa della regione: la Cava di Bauxite.

Al punto più al sud del tacco d’Italia, si trova Santa Maria di Leuca, una piccola cittadina sul mare famosa per la sua posizione geografica e per l’incontro dei due mari, Adriatico e Ionio, che si fondano in una grande massa d’acqua che rende l’incontro mozzafiato.

Il promontorio Japigeo domina tutta la cittadina di Leuca e comprende la Basilica di Santa Maria de Finibus Terrae, costruita nel XVIII secolo e fortificata nel corso degli anni. La città è presa d’assalto dai turisti che ogni giorno creano molte file per tuffarsi in uno dei due mari e scattare fotografie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.